Contenuti siti web: come strutturarli per raggiungere gli obbiettivi desiderati

La disposizione del contenuto è un elemento centrale nella progettazione di pagine usabili. Obiettivi chiaramente raggiungibili contribuiscono a migliorare le performance del sito. 

L'organizzazione del contenuto è fondamentale perl'usabilità del proprio sito e conseguentementeper migliorarne le performance. Aldilà degli aspettigenerali legati all'architettura delle informazioni, laregola generale che si esprime, in relazione agli obiettividei propri utenti, è quella dei tre clic. Ogni azionedeve essere possibile attraverso tre soli passaggi. Maè proprio vero?
I pregi del "tre clic"...
La regola - molto citata tra gli esperti di usability - sirifà in modo evocativo a quel sacrosanto principio percui un obiettivo deve sempre poter essere raggiunto con ilminimo sforzo. In questo caso, con il minimo dei passaggi.Dalla home page a una pagina di dettaglio e quindiall'obiettivo, in linea di massima. La regola serve atutti i webmaster per ricordare che è controproducentedisseminare il percorso verso un obiettivo di pagine inutili,orpelli grafici e ridondanti spiegazioni.
...e i limiti
Naturalmente, la regola dei tre clic, come tutte le regole,è fatta per non essere applicata. Il principiogenerale che sottostà a questa regola deve essereinterpretato con buon senso e nel rispetto del materiale adisposizione. La voce più autorevole contro questaregola è quella di JakobNielsen, il quale afferma addirittura che lacapacità degli utenti di un sito di e-commerce diraggiungere l'obiettivo è cresciuta del 600% dopoche la distanza tra home page e obiettivo fu portata aquattro clic invece dei tre della norma.
La semplicità premia
La motivazione con cui Nielsen spiega il successo del proprioesperimento è semplice. Se a tutti i costi si cerca dimantenere fede alla norma dei tre clic, l'home pagepotrà risultare caotica ed eccessivamente affollata,con un risultato ben peggiore per l'utente che non unpassaggio in più: quello di sbagliare percorso o dinon capire su quale link cliccare per raggiungere il proprioobiettivo. Semplificare il contenuto può significareallungare di qualche passaggio il percorso per raggiungere ilproprio obiettivo, ma l'utente ne avrà di sicuromaggiore soddisfazione.
Capire quale scelta
In fase di progettazione, il buon senso deve andare quindi dipari passo con l'esperienza, la facilità a capirela user experience e la dimestichezza con gli atteggiamentidegli utenti. Il tutto può essere verificato tramitespecifici test di usability e, una volta online,costantemente monitorato valutando le statistiche del propriosito.
Percorsi verso l'obiettivo
Un aiuto indispensabile arriva dall'analisi dei percorsidegli utenti all'interno del proprio sito. Nel verificarequesta voce bisogna cercare di capire se la strada.